Menu Principale

Visitatori

051460
...Oggi...Oggi6
...Ieri...Ieri18
...Settimana...Settimana107
...Mese...Mese249
...Totale...Totale51460
Chi è on line 8

Link Amici

Protocollo d'Intesa Vibo Vale - Formez "Progetto Silla"

 


SIGLATO IL PROTOCOLLO DI INTESA "PROGETTO SILLA" TRA L’ASSOCIAZIONE DEI COMUNI VIBO VALE E IL FORMEZ

Vibo Valentia 11 aprile 2013

Siglato questa mattina presso palazzo L.Razza, il protocollo d’intesa tra l’associazione dei Comuni Vibo Vale ha siglato  e il Formez dando avvio ufficiale al Progetto SILLA l'iniziativa promossa da Formez PA in 15 realtà delle Regioni obiettivo Convergenza e finalizzata ad attivare o migliorare le prestazioni di servizi di intermediazione tra domanda e offerta di lavoro.

Ad aprire l’incontro, organizzato dal presidente dell’Associazione, Nicolino La Gamba, cui hanno i responsabili del Formez  Giuseppe Raffa, Fabio Dispigno, Aldo Rocca e Mimmo Mantella,   e i  Sindaci dei Comuni aderenti, il Sindaco del Comune di Vibo Valentia, Nicola D’Agostino, che ha subito plaudito all’ennesima iniziativa posta in essere dall’Assessore Nicolino La Gamba . <Un altro momento importante che permette, al Comune di Vibo Valentia e agli altri associati a Vibo Vale, di poter offrire un servizio ai cittadini . Ringrazio il Formez per l’opportunità offerta e soprattutto ringrazio l’Assessore La Gamba per aver posto  il Comune di Vibo come Capofila e per aver confermato la validità dell’intuizione di istituire l’associazione che sta prendendo corpo , riempiendosi di contenuti>.

Il Progetto Silla (Servizi di Intermediazione Locale per il Lavoro), attuato dal FORMEZ, rientra nel PON “Governance e Azioni di Sistema (FSE) 2007/2013, e si configura come intervento messo in atto da Governo e Regioni che, per come spiegato dal rappresentante del FORMEZ, Giuseppe Raffa, <nasce per contrastare gli effetti della crisi occupazionale grazie all’attivazione di servizi di intermediazione presso Comuni, Comunità Montane, Unioni di Comuni e Camere di Commercio delle Regioni comprese nell’Obiettivo Convergenza. Il progetto- ha proseguito- mira a favorire e rafforzare la collaborazione tra enti pubblici e privati per innalzare i livelli occupazionali e migliorare la qualità dell’occupazione. Le regioni coinvolte sono: Campania, Puglia, Calabria, Sicilia>.

Si tratta di realizzare politiche di accompagnamento per i lavoratori, sia nelle fasi di transizione verso il reinserimento durevole nel mercato del lavoro, sia nella riduzione del periodo di transizione dallo stato di disoccupazione a quello di occupazione, grazie all’utilizzo di strumenti dell’orientamento e della formazione per aggiornare e riqualificare le vecchie competenze.

Soddisfazione è stata espressa anche dal Presidente dell’Associazione Nicolino La Gamba: < Grazie al progetto Silla, nei Comuni dell’Associazione Vibo Vale, con Vibo Capofila,  si provvederà all’implementazione dei servizi di intermediazione al lavoro, fornendo così un ulteriore servizio al cittadino , oltre ai già presenti e attivi uffici comunali per l’impiego. Tutto ciò a costi zero e al fine di affiancare e cercare di ridurre le distanze che si creano tra i disoccupati e gli inoccupati e le aziende. Nel ringraziare il Formez per l’attenzione posta all’Associazione, ricordando che il Progetto Silla è attivo , in Calabria solo nel Comune di Catanzaro, auspichiamo- ha concluso- che si possa aprire uno sportello dedicato  nel Comune di Vibo Valentia  che si trasformerebbe nel punto di riferimento per tutta la Provincia>

Il FORMEZ attraverso il progetto Silla, affiancherà l’Associazione dei Comuni Vibo Vale nelle varie fasi di progettazione, strutturazione ed attivazione dei nuovi servizi che verranno fissati con l’obiettivo di rispondere alle esigenze dei lavoratori colpiti dalla crisi, in particolare le categorie più svantaggiate. I nuovi servizi saranno ispirati ad alcuni principi fondamentali quali: l’accesso libero, l’uguaglianza, le pari opportunità e la non discriminazione, la gratuità, la continuità etc.

Iniziative

Iniziative

Seguimi su Facebook

Agenda

Agenda

Scrivimi

Scrivimi